• rose
  • paracadutista
  • VITELLINO
  • TRE CIME
  • APE

La Confederazione Italiana Agricoltori (CIA) è un organizzazione laica e autonoma dai partiti e dai governi. Opera per il progresso dell'agricoltura, per la difesa dei redditi e le pari dignità degli agricoltori nella società.

inacok
L'INAC, Istituto Nazionale di Assistenza ai Cittadini, è il patronato della CIA (Confederazione
Italiana Agricoltori) che tutela gratuitamente i cittadini in campo previdenziale, assistenziale e per quanto riguarda l'assicurazione per gli infortuni sul lavoro.

cafokA

 

Il CAF CIA S.r.l. è il centro di Assistenza Fiscale per lavoratori dipendenti e pensionati che offre assistenza fiscale ai contribuenti, lavoratori dipendenti e pensionati.

agriservizi1

La CIA Belluno, attraverso il proprio staff tecnico specializzato, offre agli operatori agricoli servizi di consulenza tecnico-economico e legislativa nei settori: dell'economia aziendale, ambientali, delle produzioni animale e vegetale.

TURISMO1

Servizi di consulenza e assistenza tecnica per gli agriturismi.

Rappresenta e tutela gli interessi delle imprese agricole incentivando lo sviluppo a favore di un turismo consapevole.

×

Errore

Cannot retrive forecast data in module "mod_sp_weather".

400-maehen 1600

INAIL: BANDO ISI-AGRICOLTURA 2016

Previsti 45 milioni di euro a fondo perduto messi a disposizione delle micro e piccole aziende del settore agricolo per sostenere il miglioramento delle condizioni di salute e sicuezza.L'importo è ripartito in due assi di intervento:

il primo, da cinque milioni di euro, riservato ai giovani agricoltori, organizzati anche in forma societaria,

il secondo, da 40 milioni, destinato alla generalità delle imprese agricole.

Ogni azienda può presentare una sola domanda e per uno solo dei due assi di finanziamento previsti. Come disposto dall'ultima legge di stabilità (208/2015), che ha istituito presso l'Inail un fondo con la dotazione di 45 milioni per quest'anno e 35 milioni all'anno a decorrere dal 2017, le aziende agricole che possono accedere agli incentivi sono le imprese individuali, le società agricole e le società cooperative operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli e in possesso dei requisiti specificati nel bando.

Finanziato l'acquisto o il noleggio con patto d'acquisto di mezzi agricoli o forestali. Nel dettaglio, saranno finanziati gli investimenti per l'acquisto o il noleggio con patto di acquisto di trattori agricoli o forestali o di macchine agricole o forestali caratterizzati da soluzioni innovative per l'abbattimento delle emissioni inquinanti, la riduzione del rischio rumore e il miglioramento del rendimento e della sostenibilità globali delle aziende, nel rispetto del regolamento 702/2014 della Commissione europea.

Previste tre tipologie di progetti.
I progetti finanziati dal bando Isi-Agricoltura 2016, in particolare,possono prevedere l'acquisto o il noleggio con patto di acquisto di due beni al
massimo, da associare secondo questo schema:

un trattore agricolo o forestale più una macchina agricola o forestale dotata o meno di motore proprio;

una macchina agricola o forestale dotata di motore proprio più una macchina agricola o forestale non dotata di motore proprio;

due macchine agricole o forestali non dotate di motore proprio.

La compilazione delle domande tra il 10 novembre 2016 e il 20 gennaio 2017. La procedura di assegnazione degli incentivi è del tipo valutativa "a sportello" e terrà conto dell'ordine cronologico di presentazione delle domande. Tra il 10 novembre 2016 e il 20 gennaio 2017 le imprese agricole dovranno inserire sul sito dell'Inail i dati dell'azienda e le informazioni relative al progetto per cui richiedono il finanziamento, sulla base di una serie di parametri che determineranno il raggiungimento o meno della soglia minima di ammissibilità, pari a 100 punti. Una volta conclusa la fase di compilazione, le aziende che avranno raggiunto o superato questo punteggio potranno inviare la propria domanda attraverso lo sportello informatico. Le date e gli orari dell'apertura e della chiusura dello sportello saranno pubblicati sul portale dell'Istituto a partire dal 30 marzo 2017. La pubblicazione degli elenchi in ordine cronologico evidenzierà le imprese in posizione utile per accedere al contributo, che dovranno presentare alla sede Inail di competenza la documentazione che attesta il possesso dei requisiti previsti dal bando.

Il contributo può arrivare fino a 60mila euro. In caso di esito positivo della verifica da parte dell'Inail, i termini di realizzazione del progetto finanziato sono diversificati: 180 giorni nel caso di acquisto diretto dei mezzi agricoli o forestali, 365 nel caso di noleggio con patto di acquisto. Il contributo in conto capitale coprirà il 50% delle spese ammissibili sostenute e documentate dalle imprese agricole dei giovani agricoltori e il 40% dei costi sostenuti da tutte le altre aziende. I progetti da finanziare devono essere tali da comportare un contributo compreso tra un minimo di mille euro e un massimo di 60mila. I fondi saranno erogati dopo la conclusione del progetto, ma nel caso di contributi superiori a 30mila euro è possibile richiedere un anticipo pari a metà dell'importo, che sarà concesso previa costituzione di garanzia fideiussoria a favore dell'Inail. L'anticipo, però, non può essere concesso per i progetti che prevedono il noleggio con patto di acquisto.

CiaBelluno2

Nella settimana di ferragosto, dal 15 al 19 agosto, tutti gli uffici rimarranno chiusi per ferie.

logo GAL Prealpi Dolomiti 2La Confederazione Italiana Agricoltori di Belluno, socia del GAL "Gal Prealpi e Dolomiti" ha collaborato alla elaborazione della proposta di strategia di sviluppo locale "Leader" per il periodo 2014-2020, al fine di favorire la partecipazione dei propri associati e del territorio alla definizione del programma di sviluppo locale che sarà presentato alla Regione entro il 23 marzo 2016.

Sul sito internet del Gal "Gal Prealpi e Dolomiti" potete trovare tutte le informazioni e le schede per partecipare: www. gal2.it

logo-gal aLTO BELLUNESELa Confederazione Italiana Agricoltori di Belluno, socia del GAL "Alto Bellunese" ha collaborato alla elaborazione della proposta di strategia di sviluppo locale "Leader" per il periodo 2014-2020 al fine di favorire la partecipazione dei propri associati e del territorio alla definizione del programma di sviluppo locale che sarà presentato alla Regione entro il 23 marzo 2016.

Sul sito internet del Gal Alto Bellunese potete trovare tutte le informazioni e le schede per partecipare: www.galatobellunese.com

 

In questa sezione potrete trovare l'elenco dei corsi attivati da CIPAT Veneto.   cipat

 

-CORSO PER IL RILASCIO DEL PATENTINO FITOSANITARIO
-CORSO PER IL RINNOVO EL PATENTINO FITOSANITARIO - date del corso: 5-12 e 19 settembre 2016
-CORSO BASE PER PATENTINO TRATTORI AGRICOLI
-CORSO AGGIORNAMENTO PATENTINO TRATTORI AGRICOLI
-CORSO BASE PER PATENTINO MULETTO
-CORSO PER PIATTAFORME DI LAVORO ELEVABILI (PLE)
-CORSO AGGIORNAMENTO RESPONSABILI LAVORATORI PER LASICUREZZA (RLS) - date del corso: 30 giugno 2016 
-CORSO AGGIORNAMENTO ANTINCENDIO - date del corso: 11 luglio 2016 teoria presso la sede della C.I.A. di Mel in via Tempietto 60, corso pratico a Santa Giustina 
-CORSO AGGIORNAMENTO PRIMO SOCCORSO - date del Corso: 15 luglio 2016 presso la sede della C.I.A. di Mel in via Tempietto 60
-CORSO AGGIORNAMENTO FORMAZIONE SICUREZZA PER LAVORATORI
-CORSO UTILIZZO IN SICUREZZA DELLA MOTOSEGA
 
 
 
Per ulteriori informazioni chiedere di:
Doriano Canal
T. 0437-55226
T. 0437-540418
F. 0437-548094
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 

ISCRIVITI AL CORSO PER RILASCIO PATENTINO FITOFARMACI

 

 fitofarmaci  cipat

 

Dal 26 novembre 2015 chiunque intenda acquistare e utilizzare fitofarmaci per uso professionale è obbligato ad avere il certificato di abilitazione che si ottiene unicamente con la frequenza di un corso di formazione ( 20 ore) ed il superamento dell'esame come previsto dal P.A.N. - Piano d'Azione Nazionale per l'uso sostenibile dei prodotti fitosanitari.

Destinatari: utilizzatori professionali di prodotti fitosanitari
DURATA: 20 ORE + PROVA DI VALUTAZIONE (ESAME)
Sede del Corso: Sede della Confederazione Italiana Agricoltori di Mel - via Tempietto n.60
Calendario giornate: da definire
Quota di partecipazione: 140 €
Relatori: docenti abilitati
 
Per ulteriori informazioni chiedere di:
Doriano Canal
T. 0437-55226
T. 0437-540418
F. 0437-548094
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
CONTROLLO FUNZIONALE DELLE IRRORATRICI
Controllo funzionale macchine irroratrici                                        

Il PAN (Piano d'azione nazionale per l'utilizzo sostenibile dei prodotti fitosanitari) al punto A.3, stabilisce che tutte le macchine irroratrici utilizzate a scopo professionale(atomizzatori,barre da diserbo ecc.) devono essere sottoposte a controllo funzionale presso un Centro Prova autorizzato dalla Regione Veneto.

Quelle acquistate entro il 26.11.2011 dovranno essere sottoposta a controllo funzionale entro il 26 novembre 2016.

Le attrezzature nuove, (cioè acquistate dopo il 26.11.2011) vanno sottoposte a controllo funzionale entro 5 anni dalla data di acquisto.

I controlli successivi dovranno svolgersi, con una periodicità di cinque anni fino al 2020 e non superiore a tre anni dal 2021.

azienda-agricola-ubisol 1                                               CiaBelluno2                                                        agricoltori-giovani-giovane-ragazza-donna-donne-orto-agricoltura-by-goodluz-fotolia-1000x667

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE 2014-2020
Più opportunità per i giovani

Il Programma di Sviluppo Rurale (PSR) è il principale strumento di programmazione e finanziamento per gli interventi nel settore agricolo, forestale e dello sviluppo rurale e opera sull'intero territorio regionale utilizzando le risorse finanziarie che l'Unione Europea assegna. È destinato alle aziende agricole, agroindustriali e forestali, agli Enti pubblici, piccole e medie imprese ed agli organismi di formazione e consulenza.

 Ha una validità di 7 anni e si articola in priorità strategiche, individuati in base ad un'analisi di fabbisogni a livello regionale, quali innovazione (ricerca e formazione), competitività (prestazioni economiche, ammodernamento aziendale e ricambi generazionali), sostenibilità (efficienza nell'uso delle risorse energetiche) e governace (gestione e sviluppo dei territori e dei sistemi locali). Esse vanno perseguite attraverso misure ed interventi alle quali la Regione assegna finanziamenti ed obiettivi da raggiungere.
Attualmente è in fase di definizione e conclusione dell'iter burocratico, a breve apriranno i bandi per la presentazione delle domande di contributo, importanti soprattutto rispetto all'opportunità riservata ai giovani di crearsi un'attività imprenditoriale agricola ed alle aziende esistenti di ammodernarsi.

agricoltura24 CiaTv
agronotizie inps1

Ultime Notizie

Previous Next
  • 1
  • 2
Nuove regole per i versamenti unitari con mod. F24 Mercoledì, 29 Ottobre 2014 09:01
L'art. 11 D.L. 24.4.2014 n. 66, interviene sul tema della riduzione dei costi di riscossione... Read more
Malattie professionali in agricoltura Mercoledì, 05 Novembre 2014 14:59
Da qualche anno si è assistito a un notevole cambiamento per quanto riguarda la disciplina delle... Read more
Gestire un'attività agrituristica: ecco i requisiti e le condizioni da rispettare Giovedì, 18 Dicembre 2014 11:41
L'agriturismo è disciplinato dalla legge 20 febbraio 2006 n.96, che all'art.2, stabilisce le... Read more

staff1

Meteo